Scopri la birra di Sicilia
Sei maggiorenne?

Il Birrificio Messina è tradizione. Una tradizione radicata nel passato dei 15 soci, nel rispetto dei sapori più antichi ma con lo sguardo proiettato nel futuro. Una realtà che si impegna ogni giorno per ottenere la massima esaltazione delle materie prime e la loro resa grazie a processi

di avanguardia tecnologica. La fabbrica, avviata nel 2016 e attualmente in fase di espansione, è dotata di impianti che consentono di produrre diverse tipologie di birre, mantenendo ottime efficienze e consumi ridotti di energia.

la produzione delle birre
sala cottura

E’ composta da quattro tini in acciao inox con una capacità di 50 hl, che grazie ad un software appositamente progettato, svolgono le fasi di miscela, filtrazione, bollitura, whirlpooling e raffreddamento in totale automazione. A fine filtrazione viene gestito in automatico anche lo scarico delle trebbie, successivamente utilizzate in campo zootecnico secondo consolidati principi di economia circolare.

impianto

pur utilizzando una configurazione tecnologica ad elevata automazione, lascia molto spazio all’intervento esperto del birraio. Specifici pannelli PLCmemorizzano i vari passaggi delle ricette semplificando la fase di produzione.
Molta attenzione per il sistema di tubature che permette il flusso dei liquidi (mosto e birra) e garantisce sterilità e assoluta assenza di contatto con ambienti esterni. Tutto il sistema è integrato in un ciclo di pulizia e sterilizzazione automatizzato

cip (clean in place)

il macchinario utilizzato per i lavaggi è un sistema automatico impiegato per la sanificazione degli impianti produttivi e per la depurazione dei contaminanti organici ed inorganici.
Svolge il suo compito in un circuito chiuso, privo di ogni contaminazione esterna e atto alla salvaguardia dell’ambiente.

laboratorio

Fondamentale per avere un prodotto d’eccellenza. E’ impiegato nelle analisi microbiologiche per garantire qualità e assenza di infezioni e, compito altresì importante, quello di verificare il raggiungimento degli elevati standard di prodotto prefissati quali: grado alcolico, amaro (IBU) e colore (EBC).

cantina

Attualmente è costituita da diciasette fermentatori – quindici troncoconici da 180 hl e due cilindirici, rispettivamente da 170 e 70 hl, dedicati alla birra filtrata – tutti dotati di sfera di lavaggio per garantire un adeguato processo di sanificazione. La capacità della cantina consente di realizzare un processo continuo di produzione nel rispetto dei tempi necessari alla coretta maturazione del prodotto.

imbottigliamento

L’impianto, completamente automatizzato, è in grado di lavorare ad una velocità di 12.000 bottiglie/h. Efficiente ed altamente tecnologico, viene costantemente monitorato tramite pannelli LCD dagli operatori adddetti. La linea collegata dai nastri trasportatori inizia dal depallet, per poi seguire con la riempitrice, tappatrice, etichettatrice, incartonatrice e palettizzatore automatico. Il pastorizzatore, grazie alle sue alte temperature, garantisce la totale assenza di contaminazioni nel prodotto.

logistica

Il reparto si occupa della movimentazione delle materie prime in entrata e del prodotto finito in uscita dallo stabilimento per essere distribuito sui mercati di riferimento. Gli addetti a tale servizio operano in stretto contatto con l’ufficio addetto alla pianificazione della produzione dei vari brand ed all’approvvigionamento delle materie prime.

energia pulita
sostenibilità ambientale
consumi contenuti
potenza ca.
100 kw

SIAMO AL PASSO CON I TEMPI SIAMO GREEN

Il Birrificio Messina rende più “green” le sue birre dotando lo stabilimento di un impianto fotovoltaico della potenza di ca. 100 kw installato sui tetti dei due capannoni industriali.
Grazie a tale investimento sulla sostenibilità ambientale il birrificio ha migliorato sensibilmente il proprio assetto energetico riuscendo ad auto-consumare ca. l’80% dell’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico, a contenere i consumi di energia elettrica e ad abbattere le emissioni di anidride carbonica di ca. 75,7 t/anno. Ancora una grande attenzione agli effetti sociali dell’intera attività sul territorio, svolta secondo le metodiche del protocollo T.S.R. (Territori Socialmente Responsabili), ideato a livello europeo dalla Fondazione di Comunità di Messina con Reves (Rete Europea delle Città e delle Regioni per l’Economia Sociale). Una ragione in più per scegliere le birre della cooperativa messinese che, con profonda umiltà ed orgoglio, è riuscita ancora una volta a coniugare tradizione, passione ed innovazione!

Birrificio Messina opera secondo processi di responsabilità sociale dei territor

La Fondazione di Comunità di Messina attiva e sostiene start up di imprese virtuose, attraendo capitali, talenti creativi e tecnico-scientifici e mettendo in moto processi di sviluppo economico in un territorio, quello messinese, quotidianamente depauperato e da cui fuggono le risorse umane più competenti. Il Birrificio Messina è il più emblematico esempio di tale “agire” che ha portato alla ripartenza di una tradizionale produzione locale che ha a lungo marcato l’identità del territorio prima di essere chiusa e non certo perché economicamente perdente.

visita fdcmessina.org